FOOD DELIVERY: LE ULTIME FRONTIERE

Quello delle consegne a domicilio è un campo in continua espansione, che abbraccia i prodotti più disparati.
Tra questi, sicuramente, il più richiesto è il cibo in tutte le sue forme, il che ha aperto le porte da qualche tempo ad un’infinità di servizi di food-delivery e altrettante start-up basate sulla sharing economy per soddisfare tutti i palati a casa propria.



Ultima notizia che interessa questo settore, in ordine di tempo, è l’arrivo (molto temuto dai concorrenti) di UberEats, l’applicazione testata a Londra e New York nei mesi scorsi e atterrata in Italia, a cominciare da Milano.
Dopo il blocco di UberPop (il famigerato servizio taxi con vetture private) in seguito alla sentenza del Tribunale di Milano dello scorso anno, l’azienda cerca così di mantenere alto il proprio nome nel nostro paese. E’ dunque guerra aperta contro gli altri giganti del food-delivery, con centinaia di ristoranti affiliati e servizio consegne gratuito per un primo periodo (dopodiché sarà di 2,5 euro a consegna).


Un’altra importante novità in questo campo arriva dagli Stati Uniti, dove si sta facendo sempre più strada la consegna a domicilio di cibo per animali, cani in particolare. Con siti come Ollie, PetPlate e The Farmer’s Dog vengono offerti pasti completi, salutari e naturali per gli animali da compagnia più amati dalle famiglie.
Tutto questo ha un senso se pensiamo che il giro d’affari dei prodotti per gli animali sfiora i 63 miliardi di euro negli Stati Uniti e i 2 in Italia (Fonte). 

Tornando nel nostro Paese, a Roma c’è Drink Delivery, il primo servizio di consegna bevande a domicilio (alcolici e non), mentre a Bari troviamo Youeat (operativo anche a Milano, Verona e Bologna), unico brand di food delivery al Sud, che consegna anche la spesa.

Bacchette Forchette pensa a vegani e celiaci di Rimini e Milano, Foodracers viaggia su motocicli, Foodinho (Glovo) in bicicletta, Diet to Go pasti bilanciati per chi deve controllare le calorie e Moovenda sfida il traffico di Roma con un algoritmo.