EUROPA NEWS DELL'08.06.2017

OPPORTUNITÀ’ FINANZIAMENTI EUROPEI (clicca qui)

 

SICUREZZA

La Commissione UE lancia un Fondo per la difesa da 5,5 miliardi di euro l'anno

 

La Commissione europea vara un Fondo europeo per la difesa al fine di aiutare gli Stati membri ad utilizzare le risorse in modo più efficiente, ridurre le duplicazioni della spesa e ottenere il miglior rapporto qualità/prezzo nella spesa sostenuta. Annunciato dal Presidente Jean-Claude Juncker nel settembre 2016 il Fondo coordinerà, integrerà e amplificherà gli investimenti nazionali per la ricerca nel settore della difesa, nello sviluppo di prototipi e nell'acquisizione di tecnologie e materiali di difesa. Il Fondo comprende due sezioni: da un lato, il focus è sulla ricerca nel settore, dall'altro, la Commissione si concentra sullo sviluppo congiunto e l'acquisizione di tecnologie e materiali di difesa. (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

 

MERCATO INTERNO

Notifica preventiva: raggiunto un accordo nel Consiglio Competitività

Lo scorso 29 maggio il Consiglio Competitività ha approvato un testo di compromesso per modificare la recente Proposta di Direttiva della Commissione UE, contenuta nel c.d. Pacchetto Servizi, che mira a introdurre una procedura di notifica preventiva dei provvedimenti normativi degli Stati Membri relativi alle procedure di autorizzazione nel settore dei servizi. (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

 

FINANZIAMENTI

Iniziative nazionali e regionali per affrontare le barriere informative sull'accesso al credito per le PMI

La Commissione europea ha appena pubblicato i risultati di un lavoro avviato nell'ambito del Pianod'azione dell'Unione del Mercato dei Capitali per migliorare le condizioni di finanziamento alle PMI europee. La relazione descrive le iniziative intraprese per aiutare le PMI a individuare una più ampia gamma di fonti di finanziamento. L'obiettivo è quello di aiutare gli Stati membri a trarre ispirazione dalle iniziative esistenti per sviluppare un proprio servizio di informazione sull'accesso ai finanziamenti e a migliorare il flusso di informazioni nel mercato dei finanziamenti per le PMI. (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

 

UNIONE DEL MERCATO DEI CAPITALI

La Commissione spinge per progredire verso l'Unione Economica e Monetaria (UEM)

La Commissione ha pubblicato un nuovo “documento di riflessione sull’Unione economica e monetaria (UEM)” che illustra le misure concrete che potrebbero essere adottate prima delle elezioni europee del 2019, oltre a definire una serie di opzioni per gli anni successivi, quando l'architettura dell'Unione economica e monetaria dovrebbe essere stata completata. (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

 

POLITICA DI COESIONE

La Germania propone un approccio completamente nuovo per l’allocazione dei fondi in futuro

Il Governo federale tedesco ha preso posizione rispetto al rapporto del Comitato delle Regioni sul “Futuro della politica di coesione dopo il 2020” dell’11 maggio. La proposta della Germania, tra le altre, è quella di far scomparire le tre categorie di regioni (regioni più sviluppate, regioni di transizione e regioni meno sviluppate) e sostituirle con un "modello lineare" per la distribuzione dei fondi solo sulla base del PIL pro capite. (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Ultima modifica ilGiovedì, 15 Giugno 2017 17:02