BEGIN:VCALENDAR PRODID:-//Feedo Feed//NONSGML v1.0//EN VERSION:2.0 CALSCALE:GREGORIAN METHOD:PUBLISH X-WR-CALNAME:14 SETTEMBRE - CONVEGNO "L'ASIA FACILE" X-WR-CALDESC:«Cina e dintorni sono più un'opportunità che una minaccia», dicono a Confcommercio, in attesa del convegno del 14 settembre intitolato "L'Asia facile".\nInvestire in Asia, infatti, può rivelarsi una grande opportunità commerciale e, con le giuste direttive, può essere una decisione meno complessa del previsto da realizzare. Lo assicurano Filippo Lubrano, Presidente dei Giovani Imprenditori di Confcommercio La Spezia e Gianfranco Bianchi, Presidente di Confcommercio La Spezia.\nPer questo danno appuntamento ad associati e non per il 14 settembre, al convegno L'Asia facile - Perché Cina e dintorni sono più un'opportunità che una minaccia. L'incontro si terrà a partire dalle 17, nella sede dell'associazione in via Fontevivo 19.\nInterverranno anche Diego Bosoni, dell'azienda vincola a conduzione familiare Cantine Lunae di Castelnuovo Magra, per illustrare la sua esperienza sul mercato orientale; Paolo Asti, Assessore a cultura e turismo del Comune della Spezia, che racconterà del viaggio istituzionale in Cina e Stefano Senese, Segretario generale della Camera di Commercio Riviere di Liguria Imperia La Spezia Savona.\nOltre alla famiglia Bosoni ci sono già alcuni spezzini che stanno facendo affari con la Cina e non solo: dal suo esordio un'azienda di abbigliamento maschile di Lerici vende esclusivamente in Cina, l'azienda di progettazione e realizzazione di arredo per esercizi commerciali Costa Group di Riccò del Golfo lavora da tempo in Asia, i cantieri nautici più noti sono presenti là, infine c'è Mattia Pinza, il quale ha aperto la prima gelateria nel sud della Cina a Zhuhai alcuni anni fa e ora gestisce una catena perché ne realizzate altre quattro. Sarà Lubrano, giovane imprenditore spezzino, a spiegare come funziona il mondo dell'economia cinese e non solo, poiché a lungo a lavorato in estremo Oriente per conto di Fiat e di recente ha fondato un'impresa di consulenza per affiancare le aziende nell'entrata in questo mercato.\n«È vero che Cina e dintorni hanno una lingua e quindi una cultura molto complessa, ma se si conoscono gli strumenti giusti si può entrare in questo mercato - spiega - per esempio l'applicazione per smartphone WeChat, molto diffusa in Cina, che somiglia a WhatsApp e Facebook, bisogna imparare a usarla, perché attraverso essa ci si può far conoscere e fare ottime campagne pubblicitarie».\n \nTratto da Il Giornale del Piemonte e della Liguria\n \nMaggiori info qui: https://www.facebook.com/events/2148260858826125/ X-MS-OLK-FORCEINSPECTOROPEN:TRUE BEGIN:VEVENT DTSTAMP:20180919T182223Z DTSTART:20180914T150000Z DTEND:20180914T150000Z TRANSP:TRANSPARENT UID:74102018-09-14 SUMMARY:14 SETTEMBRE - CONVEGNO "L'ASIA FACILE" DESCRIPTION:«Cina e dintorni sono più un'opportunità che una minaccia», dicono a Confcommercio, in attesa del convegno del 14 settembre intitolato "L'Asia facile".\nInvestire in Asia, infatti, può rivelarsi una grande opportunità commerciale e, con le giuste direttive, può essere una decisione meno complessa del previsto da realizzare. Lo assicurano Filippo Lubrano, Presidente dei Giovani Imprenditori di Confcommercio La Spezia e Gianfranco Bianchi, Presidente di Confcommercio La Spezia.\nPer questo danno appuntamento ad associati e non per il 14 settembre, al convegno L'Asia facile - Perché Cina e dintorni sono più un'opportunità che una minaccia. L'incontro si terrà a partire dalle 17, nella sede dell'associazione in via Fontevivo 19.\nInterverranno anche Diego Bosoni, dell'azienda vincola a conduzione familiare Cantine Lunae di Castelnuovo Magra, per illustrare la sua esperienza sul mercato orientale; Paolo Asti, Assessore a cultura e turismo del Comune della Spezia, che racconterà del viaggio istituzionale in Cina e Stefano Senese, Segretario generale della Camera di Commercio Riviere di Liguria Imperia La Spezia Savona.\nOltre alla famiglia Bosoni ci sono già alcuni spezzini che stanno facendo affari con la Cina e non solo: dal suo esordio un'azienda di abbigliamento maschile di Lerici vende esclusivamente in Cina, l'azienda di progettazione e realizzazione di arredo per esercizi commerciali Costa Group di Riccò del Golfo lavora da tempo in Asia, i cantieri nautici più noti sono presenti là, infine c'è Mattia Pinza, il quale ha aperto la prima gelateria nel sud della Cina a Zhuhai alcuni anni fa e ora gestisce una catena perché ne realizzate altre quattro. Sarà Lubrano, giovane imprenditore spezzino, a spiegare come funziona il mondo dell'economia cinese e non solo, poiché a lungo a lavorato in estremo Oriente per conto di Fiat e di recente ha fondato un'impresa di consulenza per affiancare le aziende nell'entrata in questo mercato.\n«È vero che Cina e dintorni hanno una lingua e quindi una cultura molto complessa, ma se si conoscono gli strumenti giusti si può entrare in questo mercato - spiega - per esempio l'applicazione per smartphone WeChat, molto diffusa in Cina, che somiglia a WhatsApp e Facebook, bisogna imparare a usarla, perché attraverso essa ci si può far conoscere e fare ottime campagne pubblicitarie».\n \nTratto da Il Giornale del Piemonte e della Liguria\n \nMaggiori info qui: https://www.facebook.com/events/2148260858826125/ URL:http://giovaniimprenditoriconfcommercio.it/index.php/eventi/14-settembre-convegno-asia-facile.html CATEGORIES:La Spezia GEO:44.1205921;9.832610599999953 LOCATION:Confcommercio La Spezia END:VEVENT END:VCALENDAR