DONNE MANAGER: IMPRESE IN CRESCITA

L’indagine “The future of business” condotta da Ocse e World Bank in partnership con Facebook mostra che le imprese guidate da donne investono maggiormente all’estero e sanno sfruttare meglio le potenzialità del web.
Sono circa 60 milioni le aziende con meno di 250 dipendenti che nel mondo hanno aperto una pagina Facebook. Un campione rappresentativo di queste aziende è stato selezionato un anno fa in 22 Paesi (oggi saliti a 33) per un monitoraggio a campione. Lo scorso dicembre, erano circa 140 mila i proprietari di pagine Business su Facebook che nel mondo hanno partecipato all’indagine mensile. In Italia le aziende coinvolte sono oltre 7.400 e, secondo un’indagine di Registro.it nel nostro Paese il 27% dei piccoli e medi ha una pagina Facebook.
Dalla ricerca congiunta emerge che le aziende che producono almeno il 25% delle entrate grazie all’export sono più spesso guidate da donne che da uomini (41% contro 31%). Il 76% delle imprenditrici usa la Rete per promuovere il business contro il 74% degli imprenditori, oppure per mostrare prodotti/servizi (78% contro 74% delle aziende al maschile). Percentuali più alte anche quando si tratta di fornire informazioni online (69% delle aziende rosa contro il 62% di quelle al maschile).
«In genere, le donne non sono viste come i principali consumatori di tecnologia, ma in realtà, stanno usando il digitale più degli uomini per gestire le proprie attività», fa notare il country manager di Facebook in Italia, Luca Colombo.
Uomini e donne imprenditrici hanno però la stessa opinione su un punto: l’occupazione. Nei prossimi sei mesi, il 71% delle aziende manterrà stabile il proprio organico. Il 20% ha invece in previsione un aumento dei dipendenti contro il 17% di tre mesi prima. Infine il 9% prevede un «restringimento» dell’organico.

Fonte: Corriere Economia

Leggi tutto...

INSTAGRAM: I SEGRETI DEGLI HASHTAG

L’estate è sicuramente il momento migliore per “mettersi in paro” con le competenze social, soprattutto per quanto riguarda Instagram, il network di condivisione fotografica dai risvolti business che forse non conoscete appieno.
Il segreto del successo su Instagram si deve principalmente ad un uso corretto degli hashtag, ovvero le parole precedute dal simbolo # e che contrassegnano in un certo senso le vostre foto per argomento, facilitandone la ricerca agli altri utenti.
Saper usare correttamente questo strumento vi aiuterà ad aumentare like e visibilità, anche e soprattutto nel caso in cui abbiate deciso di usare Instagram per scopi lavorativi e promozionali della vostra azienda o marchio.
Secondo gli esperti, infatti mettere gli hashtag giusti al posto giusto può aumentare follower e commenti fino al 300%.
Innanzitutto non dovrete mai esagerare con la quantità di hashtag, Instagram stesso pone un limite di 30 per ogni commento o didascalia.
Un altro trucco è saper mixare gli hashtag tra generici e specifici, che illustrino la foto a mo’ di didascalia e che attirino like raggiungendo più pubblico possibile. Meglio raggrupparli tutti insieme dopo la descrizione o la didascalia perché sicuramente gli hashtag sparsi qua e là all’interno di una frase creano confusione e disturbano la lettura.
Avrete sicuramente notato che molti utenti usano hashtag come: followMe, like4like, like, 100likes, ecc… che possono sembrare fastidiosi o poco illustrativi, ma a quanto pare funzionano. Prendono il nome di “social proof hashtags, hashtag a prova di social, e secondo gli esperti questa promessa di scambio like funziona finora.
Per la scelta degli hashtag giusti potete anche affidarvi ai trend del momento, cercandoli su Twitter o su Iconosquare, dove vengono evidenziati come “trending topic”, ovvero gli argomenti del giorno, per inserirvi in conversazioni o ricerche più seguite.
Importante è anche coinvolgere le comunità di Instagramers delle varie città, a seconda della pertinenza della foto o della vostra provenienza. Aiutano a localizzarvi ma anche a fornire spunti a chi si trova nel vostro raggio d’azione (gli hashtag sono tutti costutituiti dalla parola “igers” seguita dalla città o regione, (es. #igerstoscana, #igersfirenze).
Infine, se non vi piace l’effetto dell’accumulo di hashtag sotto la foto, potete sempre scriverli in seguito, in un commento separato: così l’immagine sarà comunque raggiungibile tramite la ricerca hashtag ma non avrà un elenco di parole precedute dal cancelletto sotto la didascalia.

Fonte articolo: Huffington Post

Leggi tutto...

4 Maggio: Boost Your Business a Roma

Il prossimo 4 maggio a Roma Boost Your Business offre un’occasione a tutti i Giovani Imprenditori di incontrare il team di Facebook per una giornata all’insegna della scoperta e dell’ispirazione.
Grazie alla presenza su Facebook, più di 50 milioni di aziende in tutto il mondo riescono a raggiungere più di 1.5 miliardi di persone che ogni mese si connettono per entrare in contatto e condividere contenuti con le persone, i luoghi e le aziende locali importanti per loro.
Sono proprio questi i motivi per cui, in Italia, oltre 27 milioni di persone usano Facebook.
Per scoprire come utilizzare le soluzioni di Facebook ed entrare in contatto con nuovi clienti, accrescere la notorietà del marchio, incrementare le vendite e far fiorire la vostra attività.
Si parlerà di:
- Dati sulle tendenze dei consumatori e sulla diffusione dei video
- Come costruire il marchio in un mondo in cui i dispositivi mobili sono fondamentali
- Consigli su come incrementare le vendite online e in negozio grazie a Facebook e Instagram
- Workshop e sessioni individuali con rappresentanti di Facebook
- Condivisione delle storie di successo

Il programma

9:00-10:00
Registrazione, rinfresco e inizio attività

10:00
Saluto di benvenuto di Nicola Porro 

10:10
Intro di Laura Bononcini

10:20
Facebook Keynote – Marco Grossi

10:40
Dibattito tra Antonello Giacomelli, Luca Colombo, Alessandro Micheli

11:20
Intervento di Fabio Fulvio (Confcommercio)

11:30
Panel best practice

11:55
Chiusura parte introduttiva – N Porro e L Colombo
ATTIVITA’ DI FORMAZIONE

12:00
Workshops

13:30
Saluti finali

La Location
Parco Dei Principi
Via G. Frescobaldi, 5
00198 Roma

Per registrarti clicca qui 

Leggi tutto...

Boost Your Business riparte da Bologna

Un altro atteso successo quello della tappa di ieri, 18 febbraio, di “Boost your Business” a Bologna.
Il roadshow promosso e organizzato da Confcommercio e Facebook per favorire lo sviluppo della cultura digitale tra le Piccole e Medie Imprese, è ripartito, presso la sede dell’Ascom Confcommercio bolognese, dopo il grande successo dello scorso anno, con 7 tappe in diverse città italiane e una significativa partecipazione di PMI e giovani imprenditori (un totale di circa 7000 presenze).
Il percorso di formazione, che ha portato Facebook e Confcommercio a confrontarsi con le piccole e medie imprese italiane, per educarle a gestire risorse, strategie e strumenti di marketing messi a disposizione da Facebook, ha visto la partecipazione di Alessandro Micheli Presidente Nazionale dei Giovani Imprenditori Confcommercio, Enrico Postacchini, Presidente di Confcommercio-Imprese per l’Italia dell’Emilia Romagna e dell’Ascom Confcommercio della Provincia di Bologna, Raffaele Chiappa, Presidente del Gruppo Giovani Confcommercio Emilia Romagna e Francesca Capobianchi, SMB Community Engagement Market Lead di Facebook.
“Questo Roadshow si sta rivelando un grandissimo successo e ciò vuol dire che abbiamo colto nel segno”: così Alessandro Micheli, Presidente Nazionale del Gruppo Giovani Imprenditori di Confcommercio, sul Roadshow Confcommercio/Facebook arrivato oggi alla sua ottava tappa a Bologna.


“E’ questo un esempio di come Confcommercio sia impegnata in un nuovo modo di fare rappresentanza di impresa. Non soltanto il ruolo sindacale, ma un organizzazione capace di parlare di business alle nostre imprese, aiutandole a diventare più competitive ed innovative per raggiungere il successo imprenditoriale. Un uso consapevole del Web e dei social media possono infatti aiutarci a ripensare il negozio tradizionale focalizzandolo ancora di più sul cliente, creando ‘community’ di appassionati che generano traffico aggiuntivo nel punto vendita”.

“Confcommercio Ascom Bologna ha ospitato con grande piacere un evento importante come Boost your business  che ha affrontato con i manager di Facebook  la sfida della modernizzazione delle nostre imprese del terziario – ha dichiarato Enrico Postacchini Presidente Confcommercio Ascom Bologna e Presidente Confcommercio Emilia Romagna. Il social web rappresenta un'opportunità strategica per l' innovazione d'impresa e per ripensare la comunicazione, il marketing e le vendite nei business tradizionali, rendendo così questi strumenti più competitivi nel servizio al cliente e nell'offerta di prodotti ed eventi. Grazie all’impegno del Gruppo Giovani Imprenditori e all'iniziativa che hanno promosso è stato possibile conoscere e valorizzare i contenuti formativi di social marketing e l’utilizzo del social network leader di mercato per lo sviluppo della rete e del sistema impresa; un’opportunità vincente che gli imprenditori del nostro territorio hanno apprezzato e sapranno cogliere”.
“Eventi come quello di oggi servono a mostrare le straordinarie opportunità che il digitale può offrire alle imprese del Commercio del Turismo e dei Servizi – ha dichiarato Raffaele Chiappa, Presidente del Gruppo Giovani Confcommercio dell’Emilia Romagna – e contribuiscono a far conoscere internet e i social media come alleati della nostre imprese, anche quelle più tradizionali. Il compito del Gruppo Giovani Imprenditori è di essere attivamente al fianco delle imprese del territorio, promuovendo e sostenendo la crescita imprenditoriale delle giovani imprese, anche attraverso iniziative formative mirate, così da anticipare il cambiamento ed orientare le PMI verso le scelte migliori per proiettare il loro business nel futuro”.
“Siamo molto contenti del successo riscosso dalla prima edizione di Boost Your Business, che ha rappresentato un’importante occasione per i giovani imprenditori che, in un contesto economico ricco di sfide, devono trovare nuove strade per posizionarsi sul mercato e rimanere competitivi” ha commentato Francesca Capobianchi, SMB Community Engagement Market Lead di Facebook. “Attraverso le varie tappe di Boost Your Business, abbiamo voluto investire nel rapporto con le Piccole e Medie Imprese, per educarle a un utilizzo efficiente degli strumenti che Facebook offre e per supportarle nel raggiungimento degli obiettivi di business. Ripartiamo oggi con la seconda edizione, per continuare a offrire alle aziende l’opportunità di comprendere come fare leva sulle potenzialità di Facebook, per connettersi con i consumatori in modo rilevante e mirato.”
L’incontro ha visto anche la partecipazione di Debora Malaponti, fondatrice e AD di Tic Tok, applicazione per dispositivi mobili che offre la possibilità agli esercenti di lanciare offerte last minute, verificando in tempo reale le prenotazioni dei clienti. Insieme a Daniele Sarselli, che si occupa di Marketing e Digitale, hanno illustrato come l’attività su Facebook abbia generato conoscenza del marchio, soprattutto a livello locale. Inoltre, l’utilizzo delle tecniche più sofisticate di targeting messe a disposizione da Facebook ha aiutato a sviluppare ed espandere il progetto pilota sul territorio, che ha ottenuto, nei primi 4 mesi, ottimi risultati in termini di engagement, di brand awareness e di download dell’applicazione.
Durante l’evento, un team di esperti Facebook ha spiegato come impostare campagne di marketing di successo utilizzando la piattaforma. Durante le sessioni formative i partecipanti hanno avuto l’opportunità di dialogare direttamente con gli esperti ed imparare a conoscere e gestire le risorse, le strategie e gli strumenti di marketing più efficaci per incrementare le vendite, fidelizzare la clientela e attrarre nuovi clienti nei negozi online e tradizionali (ad esempio alberghi, ristoranti, agenzie turistiche, e-commerce, società di trasporti e altre attività imprenditoriali). Nell’ambito del programma “Boost Your Business” sono stati rilasciati materiali formativi sul minisito condiviso con Confcommercio per approfondire gli argomenti trattati nel corso degli eventi come agile guida di riferimento, chiara e ricca di esempi pratici.

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS