Denner, il discount social

Denner Social Discount – Svizzera

Un discount alimentare implementa una piattaforma social riuscendo a coinvolgere i clienti nella definizione delle campagne promozionali

L’opportunità
Il coinvolgimento attivo dei clienti sta diventando sempre più una delle chiavi che le aziende utilizzano per accrescere il valore dell’esperienza d’acquisto e aumentare la fidelizzazione.  Questa tendenza è favorita in particolare nei posizionamenti retail più attenti al prezzo. Inserendosi in questa tendenza Denner ha lanciato in Svizzera un’iniziativa particolare sui social network, i cui risultati si sono dimostrati superiori alle aspettative.

Il concept
Denner è un discount alimentare ed è la terza catena per dimensioni nel mercato svizzero dopo Migros e Coop Svizzera.
Per potenziare e rafforzare il legame con i clienti, l’insegna ha lanciato nell’aprile 2013 il ‘Social Discount’, un programma on-line che offre la possibilità ai propri clienti di contribuire in modo ludico e vantaggioso ai programmi promozionali della catena. Il lancio è stato supportato da un’importante campagna pubblicitaria sia nei negozi che on-line e si è sviluppato in tre campagne di due settimane.
Nella prima settimana i clienti hanno votato un prodotto fra tre proposti, in genere di marca e di categorie chiave come caffè, birra e vino. Ogni voto produceva un piccolo abbassamento di prezzo, stimolando così i clienti a condividere l’iniziativa con amici e conoscenti, soprattutto sui social media. Il meccanismo consentiva a ogni cliente di monitorare in tempo reale il prezzo base (di partenza), il prezzo raggiunto in quel momento grazie ai primi voti, il prezzo minimo raggiungibile e il numero di voti ancora necessari per raggiungerlo.
Nella settimana successiva i tre prodotti entravano in promozione ai prezzi raggiunti grazie alle votazioni, evidenziati con il logo dell’iniziativa: “Denner – Uno per Tutti”.
Ai clienti, per poter votare, è stato semplicemente chiesto di inserire correttamente i propri dati durante la registrazione, senza vincoli di acquisto, con la facoltà di votare una sola volta e un unico prodotto a settimana. Per spingere le votazioni sono stati organizzati concorsi a premi con buoni acquisto.
La campagna ha avuto buoni risultati, anche sotto il profilo del CRM: numerose sono state le iscrizioni al database e alla newsletter di Denner di nuovi clienti. L’azienda intende ripetere la campagna, capitalizzando l’ampia raccolta dati avvenuta con questa prima esperienza.

Chiavi dell’innovazione

Coinvolgimento dei clienti nella scelta dei prodotti da inserire nelle promozioni

Utilizzo dei social media (come Facebook) per attivare meccanismi virali e attirare nuovi clienti

Caso tratto dalla ricerca internazionale di Kiki Lab – Ebeltoft Group, Retail Innovations 9, a cura di Fabrizio Valente

Leggi tutto...

Pescaria: pesca record di clienti

Pescaria ha puntato tutto su Facebook per lanciare un’innovativa formula di fast-food di pesce freschissimo: 500 clienti hanno invaso il locale il giorno dell’apertura e in un mese sono stati venduti 3000 esemplari del “panino gourmet”.

La storia
Enogastronomia a valore aggiunto
Pescaria è un’innovativa catena in franchising con punto vendita pilota a Polignano a Mare (BA). Il core product è rappresentato da piatti a base di pesce, ispirati alla tradizione enogastronomica pugliese e magistralmente rielaborati in chiave moderna e raffinata dal pluripremiato chef Lucio Mele.
L'obiettivo
Attirare clienti nel locale
“I piatti a base di pesce sono un contenuto molto virale, fotografato e condiviso. Ci è parsa subito evidente la possibilità di utilizzare Facebook come principale piazza per far conoscere alla clientela il nuovo locale già alcuni mesi prima dell’inaugurazione”, ha spiegato Domingo Iudice, ideatore e responsabile Marketing, comunicazione e PR di Pescaria.
Quando il mio socio ha dichiarato che voleva investire solo su Facebook ero davvero perplesso. Mi sono dovuto ricredere sin dal primo giorno dell’apertura.
Bartolo L’Abbate, Fondatore e responsabile Acquisti e Logistica, Pescaria


La soluzione
Il panino pubblicato su Facebook
Pescaria ha puntato la propria strategia di comunicazione esclusivamente su Facebook sin dall’inizio, promuovendo un contest per decidere il nome del nuovo locale che ha generato centinaia di interazioni.
Intorno alla Pagina appena creata si è raccolto un consistente gruppo di fan entusiasti e sono state attivate le inserzioni per raggiungere altri potenziali clienti. Il target di pubblico è stato profilato su base geografica, in un raggio di 10 km dal punto vendita. Il target e l’area geografica nel tempo sono stati estesi per sondare il potenziale di località più distanti in cui in futuro è prevista l’apertura di nuovi punti vendita.
Due mesi prima dell’inaugurazione sulla Pagina sono stati presentati i piatti innovativi di Pescaria. I post hanno suscitato un enorme interesse e i fan hanno cominciato a chiedere con insistenza notizie più precise sull’ubicazione del locale e sull’apertura.
All’evento inaugurale sono accorse più di 500 persone, che hanno letteralmente invaso la strada di fronte al ristorante. Il primo panino pubblicato su Facebook (“Burrata e tartare di tonno”) è subito diventato un bestseller, con 3000 unità vendute in un mese. Nell'80% dei casi la clientela conosce già i prodotti e 1 cliente su 2 ammette di aver scoperto il locale grazie a Facebook o al passaparola dei fan.


Il successo
Ricetta infallibile
Grazie all’abile strategia di comunicazione e marketing adottata su Facebook, Pescaria è riuscita a creare un’enorme attesa nei futuri clienti ancora prima dell’apertura del locale e in pochi mesi ha ottenuto risultati eccezionali:
• N. 1 fonte di acquisizione di nuovi clienti
• 70% del fatturato dell’azienda
• 3000 “panini gourmet” venduti in soli 30 giorni
• L’80% dei clienti che frequentano il locale hanno scoperto Pescaria grazie a Facebook
• All’inaugurazione, promossa esclusivamente attraverso Facebook, si sono presentate 500 persone

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS